D. Mauro. “Alberghi del Piacere”

on Mar 18, 2014

Domenico Mauro delineavit – Giovanni Antonio Lorenzini sculpsit. “Alberghi del piacere” (1690). Bulino; mm 530 x mm 390 (a pieni margini).

La scena concludeva l’atto I di Il Favore degli Dei, “Drama Fantastico Musicale” in tre Atti, rappresentato Parma nel 1690, in occasione delle nozze fra il principe ereditario Odoardo Farnese con la principessa Sofia Dorotea di Neoburgo. Tutte le scene, tranne una, furono inventate da Domenico Mauro, appartenente ad una famiglia di scenografi veneziani ancora attivi nel secolo XVIII. In questo caso, il movimento dei “Guerrieri di Marte”, nel cielo, e quello delle “Seguaci di Venere” e degli “Amorini”, sul palco, si fusero in un’unica azione coreografica: una “moresca” complessa e sviluppata lungo linee parallele al fronte della scena, in modo da impegnare tutto lo spazio utilizzabile per l’azione.